Parliamo del futuro dei Casino Online

futuro dei casino online

Entro il 30 aprile: questa è la data prevista dalla Legge di Stabilità 2016 per decidere il futuro del settore del gioco e di quello dei casino con bonus iscrizione. I criteri per la distribuzione e la concentrazione territoriale saranno decisi in quella data, che sarà indubbiamente uno spartiacque da cui dipenderanno i bandi di gara per l’assegnazione delle nuove concessioni per la raccolta di scommesse e per il bingo e, quindi, per il futuro di tutto il comparto. Nella Conferenza Unificata si evidenzierà ciò che di buono è stato fatto da parte dei Comuni e delle Regioni e si dovrà ripartire da quei risultati per cercarne di successivi soddisfacenti per ogni parte che partecipa allo scenario del mondo del gioco d’azzardo lecito. Certamente, i Comuni non vorranno dimenticare gli sforzi impiegati per le regolamentazioni emanate e ci vorrà ogni forma di collaborazione ed equilibrio per riuscire a trovare “soluzioni positive” per tutti.

Si deve sperare che l’intenzione sia quella di fare tesoro delle buone pratiche adottate sino qui e messe in atto nei confronti dei casino con licenza aams, ma anche di proseguire con ulteriori passi in avanti per confrontarsi concretamente con Regioni e con i Ministeri interessati. Nel gioco sono succeduti, nel tempo, interventi giurisprudenziali diversi e questo è chiaro sintomo di una incertezza normativa: quindi, una regolazione organica è divenuta indispensabile per accomodare le “disarmonie” che sono venute a crearsi. La chiarezza normativa è la base sulla quale si dovranno instaurare trattative, rinunce, completamenti per consentire agli operatori di agire correttamente al fine di assicurare la massima legalità e trasparenza e per contrastare, seriamente, il gioco problematico.